Study of two girls.....

Study of two girls.....
Francois Boucher

mercoledì 31 maggio 2017

MARE

Risultati immagini per MARE

MARE
di Giovanni Pascoli

M'affaccio alla finestra, e vedo il mare:
vanno le stelle, tremolano l'onde.
Vedo stelle passare, onde passare:
un guizzo chiama, un palpito risponde.
Ecco sospira l'acqua, alita il vento:
sul mare è apparso un bel ponte d'argento.
Ponte gettato sui laghi sereni,
per chi dunque sei fatto e dove meni?

P.S.: lo so, la forma, forse è un po' antiquata, però rende l'idea del mare alla perfezione, non trovate?

domenica 28 maggio 2017

Rain Effect BY MARY RUEFLE, traduzione italiana A.Panciroli



Rain Effect

BY MARY RUEFLE


A bride and a groom sitting in an open buggy
in the rain, holding hands but not looking
at each other, waiting for the rain to stop,
waiting for the marriage to begin, embarrassed
by the rain, the effect of the rain on the bridal
veil, the wet horse with his mane in his eyes,
the rain cold as the sea, the sea deep as love,
big drops of rain falling on the leather seat,
the rain beaded on a rose pinned to the groom’s
lapel, the rain on the bride’s bouquet,
on the baby’s breath there, the sound of the rain
hitting the driver’s top hat, the rain
shining like satin on the black street,
on the tips of patent leather shoes, Hokusai’s
father who polished mirrors for a living, Hokusai’s
father watching the sky for clouds, Hokusai’s father’s son
drawing rain over a bridge and over the people crossing
the bridge, Hokusai’s father’s son drawing the rain
for hours, Hokusai’s father rubbing a mirror, the rain
cold as the sea, the sea cold as love, the sea swelling
to a tidal wave, at the tip of the wave white.







Effetto pioggia (Mary Ruefle)

Una ragazza e un ragazzo in un sulky
Sotto la pioggia, mano nella mano, ma senza
Guardarsi, aspettando che smetta di piovere, mortificati
dalla  la pioggia, l'effetto della pioggia sul velo
Nuziale, il cavallo bagnato con la criniera sugli occhi,
La pioggia fredda come il mare, il mare profondo come l'amore,
Gocce di pioggia che cadono sul sedile in pelle,
Rugiada di pioggia sulla rosa appesa al risvolto
Dello sposo, il rumore della pioggia
Che colpisce il cappello a cilindro del conducente, la pioggia
Che brilla come il raso sulla strada nera,
sulle punte delle scarpe di vernice, il padre
Di Hokusai che si guadagnava da vivere lucidando specchi, il padre
Di Hokusai che scrutava il cielo in cerca di nuvole, il figlio del padre
Di Hokusai che disegnava pioggia sopra un ponte e sulla gente che attraversava
Il ponte, il figlio del Padre di Hokusai che passava ore
Disegnando la pioggia, il padre di Hokusai  che strofina uno specchio, la pioggia
Fredda come il mare, il mare freddo come l'amore, il mare che cresce
E forma un'onda gigantesca, bianco sulla punta dell'onda.





HOKUSAY
Ponte sotto la pioggia a Edo

martedì 23 maggio 2017

GENETICS

Risultati immagini per genetics

GENETICS
by Jacqueline Woodson

Mia madre ha una fessura tra
i suoi due incisivi. Così anche Daddy Gunnar.
Ciascun bambino in questa famiglia
ha lo stesso spazio a connetterlo all'altro.

Il nostro fratello più piccolo, Roman, nacque pallido come polvere.
I suoi soffici riccioli bruni e ciglia fermano
la gente per strada.
Di chi è quest'angelo? chiedono
Quando dico, Mio fratello, essi indossano
il dubbio
come fosse un pesante manto
ma poi sorridiamo
ed il dubbio svanisce lì accanto.

Traduzione di Ipazia

www.poetryfoundation.org/poems-and-poets/poems/detail/58420

sabato 13 maggio 2017

Edward Hirsch, Edward Hopper and the House by the Railroad , trad. Alessandro Panciroli

 A late afternoon glow pervades House by the Railroad, which features a grand Victorian home fronted by the tracks of a railroad. The tracks create a visual barrier that seems to block access to house, which appears moored and isolated in the surrounding empty landscape. Its old-fashioned architecture and lack of any sense of occupancy imply that the house may be a relic of tradition, lonely and forgotten in the push towards urbanization and progress, as suggested by the railroad tracks.   

dal sito del MoMa di New York dove è esposta l' opera originale di  Hopper




Edward Hopper and the House by the Railroad 



Out here in the exact middle of the day,
This strange, gawky house has the expression
Of someone being stared at, someone holding
His breath underwater, hushed and expectant;

This house is ashamed of itself, ashamed
Of its fantastic mansard rooftop
And its pseudo-Gothic porch, ashamed
of its shoulders and large, awkward hands.

But the man behind the easel is relentless.
He is as brutal as sunlight, and believes
The house must have done something horrible
To the people who once lived here

Because now it is so desperately empty,
It must have done something to the sky
Because the sky, too, is utterly vacant
And devoid of meaning. There are no

Trees or shrubs anywhere--the house
Must have done something against the earth.
All that is present is a single pair of tracks
Straightening into the distance. No trains pass.

Now the stranger returns to this place daily
Until the house begins to suspect
That the man, too, is desolate, desolate
And even ashamed. Soon the house starts

To stare frankly at the man. And somehow
The empty white canvas slowly takes on
The expression of someone who is unnerved,
Someone holding his breath underwater.

And then one day the man simply disappears.
He is a last afternoon shadow moving
Across the tracks, making its way
Through the vast, darkening fields.

This man will paint other abandoned mansions,
And faded cafeteria windows, and poorly lettered
Storefronts on the edges of small towns.
Always they will have this same expression,

The utterly naked look of someone
Being stared at, someone American and gawky.
Someone who is about to be left alone
Again, and can no longer stand it.




E.Hopper \ House by raildoad
MoMa New York






Proprio qui a mezzogiorno in punto,
questa casa strana e goffa ha la
espressione
di qualcuno che guarda fisso, qualcuno
che trattiene
il respiro sott'acqua, in silenzio e
in attesa;

  Questa casa si vergogna di se stessa, si vergogna
del suo fantastico tetto a mansarda
e del suo portico pseudo-Gotico, si vergogna
delle sue spalle e delle sue grandi e goffe
mani.

 Ma l'uomo dietro il cavalletto è frenetico.
E' brutale come la luce del sole. e crede
che la casa deve aver compiuto qualcosa
di orribile
alle persone che una volta vivevano qui

 Perchè ora la casa è così disperatamente vuota,
deve aver fatto qualcosa al cielo
perchè anche il cielo è completamente vuoto
e privo di significato. Non ci sono

 alberi o cespugli qui -- la casa
deve aver compiuto qualcosa contro la
terra.
Tutto quello che vediamo è un solo paio di binari
che corrono verso l'infinito. Non passano
treni

 Ora lo straniero ritorna in questo posto
tutti i giorni
finché la casa inizia a sospettare
che anche l'uomo è afflitto, afflitto
e pieno di vergogna. Allora la casa inizia

a guardare dritto quell'uomo. E in qualche modo
la vuota tela bianca prende
l'espressione di qualcuno che è nervoso,
qualcuno che trattiene il respiro sott'acqua.

 E poi un giorno l'uomo semplicemente
scompare.
E un'ombra che si muove nel tardo pomeriggio
tra i binari, prende la sua strada
attraverso i vasti campi nell'oscurità.

 Quest'uomo dipingerà altre dimore
abbandonate,
e vetrine di squallide caffetterie, e negozi
con povere
insegne nei sobborghi di piccole città.
E sempre avranno questa stessa
espressione,

  L'apparenza completamente nuda di qualcuno
che sta osservando, qualcuno Americano e
goffo.
Qualcuno che sta per essere di nuovo lasciato
solo, e non può più sopportarlo.

venerdì 5 maggio 2017

THERE YOU ARE

Risultati immagini per there you are

there you are

up on the hill

nothing can touch you

nothing can still

compare to your strenght

depending on that furious

flame that devours you

what can I do

to extinguish it ?


by ipazia